Tecnica mini invasiva di
prelievo osseo in GBR


Dr. Vittorio Ferri

La visione preoperatoria della atrofia in sede anteriore

La sottile cresta ossea in fase intraoperatoria

Il prelievo mini invasivo apicalmente al difetto

La matrice autologa posizionata dopo la decorticalizzazione della sede ricevente

La membrana in ePTFE rinforzata in Titanio e la sua stabilizzazione con chiodini

La riapertura a sei mesi

Rigenerazione ossea
ottimale per l'inserimento di impianti

L'istologia mostra l'innesto di riccioli di corticale ricoperti dalla neoformazione ossea